Regolamento torneo amicizia

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Regolamento torneo amicizia

Il torneo amicizia nasce con lo scopo di far giocare tutti i ragazzi iscritti presso le scuole calcio partecipanti, la suddivisione in categorie viene fatta in base all’anno di nascita e in qualche occasione con la doppia categoria all’interno di uno stesso anno, Azzurri (più pronti) e Bianchi (meno pronti). Si precisa inoltre che un ragazzo più piccolo di età può giocare in una categoria superiore, è fatto invece assoluto divieto far giocare un ragazzo più grande in una categoria inferiore. Il torneo non ha vincitori ne vinti, non tiene conto delle classifiche o dei gol, ma è finalizzato alla premiazione di tutti i ragazzi partecipanti.

STATUTO

Art. 1 Nuove società possono essere ammesse al torneo in oggetto dopo una riunione delle società già facenti parte del torneo stesso.

Art. 2 In qualsiasi momento una società trasgredisce anche un solo articolo del regolamento, può essere fonte di esclusione dal torneo stesso, previa convocazione e decisione di tutte le società partecipanti.

Art. 3 Le società partecipanti devono garantire almeno 2 campi da gioco e ragazzi a sufficienza per affrontare tutte le gare.

Art. 4 Il giorno stabilito per le gare è il Sabato pomeriggio, in alternativa si possono disputare la Domenica mattina previo accordo.

Art. 5 Le gare non disputate per maltempo o eventuali altre cause possono essere recuperate previo accordo tra le società, ma, non devono assolutamente variare alcuna data del campionato.

Art. 6 Il responsabile di ogni singola società deve sempre essere presente durante le gare.

Art. 7 La società è responsabile del comportamento dei ragazzi, degli allenatori e in linea generale dei genitori.

Art. 8 In caso di comportamento antisportivo da parte dei ragazzi in campo si invita l’allenatore a fare uscire il ragazzo, farlo calmare e poi rientrare.

Art. 9 Il responsabile della società di casa il Lunedì deve chiamare il responsabile della società ospite e mettersi d’accordo sui tempi modalità e orari delle partite.

Art. 10 Oltre ai responsabili delle società si precisa che è opportuno riportare ai propri allenatori le finalità di questo torneo e l’allineamento ad un corretto comportamento.

Art. 11 Si invita le società partecipanti ad evitare gare con risultati troppo umilianti per i ragazzi e di cercare sempre di equilibrare le forze in campo o con qualche sostituzione o mettendo un giocatore in più.

 

Facebooktwittergoogle_plusrssyoutubeinstagramflickr

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *